GIULIA MARTINENGO MARQUET E’ LA NUOVA CAMPIONESSA ITALIANA DI SALTO OSTACOLI

Giulia si riprende lo scettro conquistato nel 2015 e lasciato l’anno successivo.

Con una grande prestazione, in sella a Verdine, oggi ha messo il sigillo su questi Campionati, la cui formula, per questa edizione, è stata “accorciata” di una giornata.

Ottavi ieri nella gara a caccia, con un errore che ha aumentato di quattro secondi il tempo totale, oggi Giulia e Verdine compiono, su un percorso selettivo, un capolavoro. Doppio netto ! L’unico, anzi, l’unico binomio ad aver chiuso con meno di otto penalità il computo totale delle due manche.

Secondo Michael Cristofeletti in sella a Belony, che ieri ha ottenuto la seconda posizione e oggi, con un errore per manche, la terza.

Medaglia di bronzo per Emilio Bicocchi, il Campione Italiano del 2016, in sella a Call Me, sesto venerdì e secondo oggi, con otto penalità in prima manche e netto in seconda.

La difficoltà del percorso odierno si evince da questo dato: su trenta binomi che hanno portato a termine la prova e, quindi, sessanta percorsi più i 24 tra “non partiti”, “ritirati” e “eliminati” (per un totale di 84 percorsi) sono usciti tre netti, i due di Giulia e quello di Emilio in seconda manche, il che avvalora ancora di più la grande prestazione della nuova Campionessa Italiana e della sua undicenne baia, Verdine SZ (VDL Groep Verdi TN x Heartbreaker).

Le tre medaglie di questo Campionato (Giulia, Michael e Emilio) sono i primi tre nominativi che andranno a comporre la pattuglia dei nostri ragazzi allo CSIO di Piazza di Siena.

Un’altra Principessa quindi vince i Campionati. Dopo Sissi nel 2015 ecco Verdine, con ancora lei, Giulia Martinengo Marquet, la Regina.

Complimenti campionessa !!

La classifica finale del Campionato Assoluto

https://www.rideup.it/res-web/public/mobile/dettaglioGara?garaId=65000

Fabrizio Bonciolini e Susanna Fusco

14 aprile 2018

foto tratta dal profilo fb di Giulia Martinengo Marquet – nessun credito presente

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *