GRAZIE NINO, CI MANCHERAI….. GRAZIE STEVE

Oggi, domenica 11 dicembre 2016 Steve Guerdat ha portato il suo Nino des Buissonet al centro dell’arena di Ginevra a salutare il loro pubblico. Nino lascia le competizioni. E lascia in un momento in cui è in forma, sta bene, sembra un leone…

Le tribune gremite… Il pubblico con i cartelli in mano “Merçi Nino”. Applaudono tutti…. Lo speaker racconta… Brividi… E nel buio entrano loro… Steve e Nino…. Una luce li accompagna…. Steve ha il viso rigato di lacrime…. Ma come? Proprio lui? Il Campione Olimpico 2012, il vincitore di due Coppe del Mondo, di innumerevoli Gran Premi e Coppe delle Nazioni, quarto alle Olimpiadi di Rio…. Insomma, un cavaliere di esperienza, che affronta con freddezza e lucidità i percorsi più impegnativi al mondo… con responsabilità e pressione a volte insopportabili per altri cavalieri….. vedere le lacrime sul suo volto…. Non ce lo si aspetta…. No…. Ed è ancora più commovente….. Ha i lineamenti contratti…. Accarezza Nino incessantemente…. Poi si ferma al centro dell’arena…. Nino si tuffa su un cesto di carote e banane, le sue preferite…. La sua groom Ema, piange anche lei…. E Steve prende il microfono…. Ha la voce rotta…. Ma ringrazia Nino perché, dice, è grazie a Nino che lui è diventato il cavaliere che è ora…. Nino si merita la pensione, anche se è nel pieno della forma… E Steve dice, “mi mancherà sul camion o nelle scuderie dei concorsi…. Non sarà con me, ma sarà sempre nel mio cuore….” E la voce cede…..  Ad applaudirli e a stringersi a a loro, tutta al famiglia di Steve, il papà Philippe, la mamma, il fratello Yannik, tutto il loro pubblico di casa, gli amici, il tecnico di fiducia di Steve, Thomas Fuchs. Quindi Steve scende da Nino e gli toglie la sella….. ultimo giro di pista al trotto, a mano…. La tensione sale, Nino sembra un leone, si guarda intorno, trotta, rampa, chissà cosa pensa…. Sicuramente sente che tutti gli applausi sono per lui…. Ed escono di scena fra gli applausi scroscianti…..

E ora? Come si sente questo cavaliere riservato, serio, gentile ma di poche parole, che mai ha lasciato trapelare sentimenti, oltre ad un sorriso, prima di oggi? Tornerà a casa con Nino… E si preparerà per ripartire entro pochi giorni…. Con i suoi bravi cavalli… per vincere ancora. Ma Nino rimarrà a casa. Starà benissimo nei suoi prati, sicuramente coccolato e accudito più di prima. Ma per Steve non sarà la stessa cosa…. E neanche per noi….

Grazie Nino per averci fatto sognare… Grazie Steve per averci fatto conoscere il tuo lato più umano….

Grazie a voi per averci emozionato come raramente accade…. Perché i cavalli sono così, sono magici…. Generosi, affettuosi, caratteriali, regali…. Magici….  

#FlyingNino

#SteveGuerdat

Susanna Fusco & Fabrizio Bonciolini

Dicembre 2016

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *