Juan Carlos e Francesca – “Del grande amore e di tante altre cose…”

Un padre e una figlia.

Un Cavaliere, un grande Cavaliere e una brava giovane amazzone.

Non un’intervista, ma il racconto di qualcosa di bello, forse sconosciuto ai più, ma che trasuda di  sentimenti forti, annodati con filo indistruttibile, indissolubile.

Incontriamo Juan Carlos e Francesca a Montefalco, nella pausa tra il Gran Premio del CSI1*, dove Francesca è arrivata seconda e il Gran Premio del CSI3*, che ha visto Juan Carlos ai nastri di partenza ed arrivare, alla fine, quarto.

Non trascriveremo domande e risposte, si rischierebbe di banalizzare un incontro che tutto è fuorché banale, ma cercheremo di raccontare dieci minuti di chiacchierata cercando di carpire anche tutto ciò che è stato detto … non a parole.

Francesca, dicevamo, arriva seconda nel Gran Premio riservato ai partecipanti del CSI1*, dopo che, nei due giorni precedenti, ha ottenuto una vittoria e un secondo posto. Juan Carlos vince una ranking e si appresta a saltare il Gran Premio del CSI3* dove arriverà quarto.

Juan Carlos parla di Francesca, come amazzone e come figlia. Come amazzone, dice, è migliorata tantissimo grazie al lavoro costante e caparbio. Francesca non è un’amazzone istintiva e deve sopperire a questo lavorando duro, perché, continua Juan Carlos, il nostro è uno sport che non prevede pause, non prevede vacanze, non prevede “stacchi” e allora devi essere costante. Nella costanza c’è il miglioramento. Francesca non è una che si tira indietro, pensa lei ai suoi cavalli, non ha groom, si arrangia, fa tutto e ci tiene a farlo. Come figlia Juan Carlos premette che i propri figli sono sempre i più bravi, ma che è critico anche sotto questo aspetto e allora l’analisi, apparentemente, è più distaccata, meno “coinvolta”. Juan Carlos e Francesca vivono da anni insieme, loro due, padre e figlia e Francesca si occupa di tutto, anche a casa … e ci tiene a farlo. Vita non facile, ma vita.

Francesca dice che anche Juan Carlos si da da fare … che fa da papà e mamma … che è dura, ma che ce la fanno e quando parla di Juan Carlos gli occhi di Francesca si illuminano e il volto viene rischiarato da un bellissimo sorriso. Francesca ora, per due o tre mesi, dovrà lasciare perdere i concorsi, perché c’è anche la scuola. Lei sa che non farà solo l’amazzone nella sua vita futura e allora si sta organizzando e ora il dovere deve prendere il posto del piacere e questa condizione durerà verosimilmente fino a settembre. Francesca augura poi a Juan Carlos un “buon Gran Premio” e lo esorta a non mollare mai … quel Gran Premio verso il quale Juan Carlos ha buone sensazioni ed è ragionevolmente sicuro di fare bene. E bene  farà … quarto, dopo aver vinto una ranking. Un buon concorso per la famiglia Garcia.

Ma gli occhi. Quegli occhi di Juan Carlos che quando parla di Francesca si inumidiscono e il volto viene segnato da un sorriso abbozzato e commosso … ecco, questa è la parte più bella di questo incontro.

Un grande Cavaliere con sua figlia, la sua vita. Una brava giovane amazzone con un papà che è il suo eroe.

Ecco, loro sono Juan Carlos e Francesca Garcia.

Fabrizio Bonciolini e Susanna Fusco

13 maggio 2019

foto: Juan Carlos e Francesca Garcia – ©equideando

 

About The Author

Related posts