Jumping Verona 2019 – Dodici donne in cerca di gloria

Dodici. Tante sono le amazzoni presenti nelle gare del CSI5*-W in programma nella quattro giorni di Jumping Verona che scatta domani giovedì 7 novembre. Una “quota rosa” di straordinaria qualità con atlete spesso capaci di mettere in riga diversi talentuosi colleghi maschietti.

Arriva a Verona in straordinaria condizione Jessica Springsteen. La statunitense, figlia del “boss” Bruce Springsteen, proprio la scorsa settimana si è classificata seconda nella terza tappa della Longines FEI Jumping World Cup™ disputata a Lione (nella foto) dopo aver vinto a settembre il Gran Premio del Global Champions Tour a Saint Tropez. Un risultato che la pone tra i binomi favoriti per la vittoria anche a Verona. E chissà che, come accaduto a Piazza di Siena quest’anno, Jessica non possa contare su un tifoso il più dalla sua parte: papà Bruce.

Una affezionata dell’Italia è sicuramente Edwina Tops Alexander. Prima australiana entrata nella Top Ten del Ranking Fei, ha partecipato all’Olimpiade di Rio 2016, tra le protagoniste nei concorsi di tutto il mondo. “Vengo in Italia sempre con estremo piacere. Adoro tutto di questo paese e ogni volta resto incantata da come il pubblico, sia a Roma o a Verona, spinga calorosamente i propri atleti. Provo grande emozione”.

Il nome più prestigioso presente a Verona è quello di Penelope Leprevost. Il palmares della fuoriclasse francese è da brividi: oro a squadre all’Olimpiade di Rio 2016; due volte argento ai mondiali nel 2010 e 2014 a squadre, un argento agli europei nel 2011 e un argento individuale in Coppa del Mondo a Las Vegas nel 2015.

Tra il tris delle meraviglie Springsteen, Leprevost e Tops Alexander un posto di diritto spetta alla nostra Giulia Martinengo Marquet. L’Italia punta molto sull’orgoglio e la classe dell’amazzone azzurra capace di straordinarie performance. Giulia è l’unica donna ad aver vinto il campionato italiano assoluto e nel 2018 è stata tra le protagoniste del successo azzurro in Coppa delle Nazioni a Roma. “Con Elzas siamo costantemente ad alto livello da un po’ di tempo. Ci alleniamo bene e mi sento preparata per fare bene. Essere protagonisti a Verona è il sogno di ogni atleta”.

A Verona saltano non per la Coppa del Mondo ma per le altre gare del programma, le altre azzurre Elena Codecasa, Michol Del Signore, Vittoria Fuser e Martina Giordano.

In grado di piazzare ottime prove è la belga Zoe Conter che ha ormai dimenticato la brutta caduta dello scorso anno a Piazza di Siena che le è costata un lungo stop.
Sempre curiosità da parte del pubblico destano le prove di Athina Onassis che riporta alla mente il nonno, l’armatore Aristotele.
In cerca della giornata “indimenticabile” sono la svizzera Jane Richard Philips, spesso nella Top Ten in diversi concorsi 5stelle, che con il marito Ignace Philips, anche lui cavaliere vive in Piemonte e la svedese Stephanie Holmes.

Gaudiano: “Vincere a Verona? E’ speciale”

A vincere la tappa Longines FEI Jumping World Cup™ di Verona, Emanuele Gaudiano ci tiene da matti. Intendiamoci, in ogni concorso ci si va per vincere sempre ma… “Ma qui a Verona – dice il cavaliere di Matera, 33 anni, carabiniere, residente in Germania dove ha la sua scuderia – sarebbe fantastico. Un concorso importante perché inserito in un contesto straordinario come Fieracavalli, perché vincere in Italia ha sempre un sapore speciale e perché la posta in gioco è altissima, punti per la Coppa del Mondo. Purtroppo ancora non ci sono riuscito, ma nella vita mai dire mai”.

Gaudiano in sella è un concentrato di grinta, determinazione e voglia di spaccare il mondo. Inizia a montare cavalli a nove anni avviato dal papà (commerciante) che gli trasmette la grande passione per i cavalli. Lascia Matera a 15 anni per trasferirsi con la famiglia prima Modena, poi Milano e infine in Germania. Non abbastanza benestante da potersi permettere cavalli di livello eccelso, Gaudiano ha sempre prodotto i propri cavalli iniziando a montarli giovanissimi, lavorando tantissimo di giorno e viaggiando di notte, sacrificando il resto della vita privata. Ma con i sacrifici arrivano anche le soddisfazioni. Partecipa alle Olimpiadi di Rio 2016 con Caspar, al campionato mondiale di Caen 2014 con Cocoshynsky, ai campionati europei di Madrid 2011 con Chicago, di Herning 2013 con Cocoshynsky e di Aquisgrana 2015 con Admara. Ha fatto parte innumerevoli volte della squadra italiana in Coppa delle Nazioni. Nel 2016 ha vinto la tappa di Coppa del mondo a Londra con Admara e il Gran Premio di Montecarlo ancora con Caspar. Nel 2017 il colpaccio nel Prix du Grand Palais a Parigi in sella a Carlotta. Gaudiano arriva a Verona in gran forma galvanizzato dal 4° posto la scorsa settimana alla tappa di Coppa del Mondo a Lione con Chalou. “La condizione è ottima, nel Gran Premio salterò con Chalou e speriamo che la gara si metta subito come l’abbiamo studiata. E’ vero, ci sono i primi quattro cavalieri della classifica FEI, ma in questi concorsi non si vince mai facile. Da qui a dicembre siamo impegnati soprattutto a fare punti per la qualificazione olimpica nella gara individuale quindi bisogna essere bravi a sfruttare ogni occasione. Verona è la prima da cogliere”.

SKY Sport Official Partner di Fieracavalli

Sky Sport anche quest’anno è Official Partner di Fieracavalli Verona. Nelle giornate clou di sabato 9 novembre e domenica 10 il canale all news Sky Sport 24 entrerà nel mondo di Fieracavalli per scoprire e raccontare con collegamenti e servizi l’eccellenza sportiva del cavallo, così straordinariamente rappresentata nel quartiere fieristico scaligero, e non solo.

Grande attesa per la diretta del Gran Premio Longines FEI Jumping Word Cup™: L’evento cardine di Jumping Verona (DOMENICA 10 NOVEMBRE; dalle 14.15 alle 16.45) sarà trasmesso live su Sky Sport Arena, e riproposto su Sky Sport con repliche con commento di Francesca Zambon, interviste a bordo campo di Valentina Fass e la regia di Nello Isola.

Streaming e Horse TV HD

Tutte le gare di Jumping Verona (Gran Premio 121×121 e CSI5*-W) saranno trasmesse in streaming sul sito ufficiale dell’evento www.jumpingverona.it.
Fa eccezione il Gran Premio di domenica che, oltre che su Sky Sport Arena, verrà trasmesso in esclusiva su FEI Tv.

HorseTV HD dedicherà ampio spazio a Jumping Verona con aggiornamenti e interviste realizzate direttamente sul campo di gara del Pala Volkswagen.
Il programma di trasmissioni partirà giovedì 7 novembre alle ore 16. Nelle giornate di venerdì e sabato i collegamenti saranno due (ore 12 e ore 18) mentre nella giornata conclusiva l’appuntameno è unico (ore 12).

Fonte: EquiEquipe Press Office Jumping Verona

Foto: Jessica Springsteen – Ph. FEI / Eric KNOLL

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *