LANAKEN – CAMPIONATI DEL MONDO GIOVANI CAVALLI – Le finali non ci sorridono.

Non sono andate come speravamo le finali del Campionato del Mondo per i giovani cavalli.

Dopo le buone prestazioni dei giorni precedenti che ci avevano un po’ illuso di poter puntare all’alta classifica con i cavalli che hanno avuto accesso alla giornata conclusiva, quella di oggi è stata una doccia fredda che ci riporta alla realtà delle cose.

Ma è proprio da li che bisogna ripartire …. dai giorni positivi, dal buono che i nostri binomi hanno saputo dimostrare, analizzando poi ciò che non è andato bene e costruire.

Una più organica collaborazione tra FISE e MIPAAF, l’istituzione di circuiti che possano, veramente, preparare i cavalli per un appuntamento così importante, la valorizzazione dei giovani cavalli, mettendoli al centro di un progetto ben preciso e funzionale all’appuntamento annuale più importante, lo sviluppo del ruolo di “addestratori”, figura professionale non enfatizzata nel nostro paese e fondamentale negli altri, maggior collaborazione tra allevatori, proprietari e cavalieri. Tutti pezzi di un puzzle da mettere insieme.

Non facile, da noi.

Serve un cambio di mentalità, un cambio di passo, una visione più Europea, meno concentrata sull’uovo oggi e più sulla gallina domani.

Ce la possiamo fare? Con la buona volontà di tutti, si ! Gli uomini giusti li abbiamo, bisogna utilizzarli nel miglior modo possibile.

Cresceremo, certo che cresceremo !

Complimenti all’Irlanda che, nella cinque anni, ha portato a casa tutte e tre le medaglie a disposizione.

La classifica finale dei cinque anni

http://www.longinestiming.com/#!/equestrian/2018/1591/html/en/longinestiming/resultlist_12.html

La classifica finale dei sei anni

http://www.longinestiming.com/#!/equestrian/2018/1591/html/en/longinestiming/resultlist_13.html

La classifica finale dei sette anni

http://www.longinestiming.com/#!/equestrian/2018/1591/html/en/longinestiming/resultlist_14.html

Fabrizio Bonciolini e Susanna Fusco

16 settembre 2018

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *