LUDOVICA MINOLI – Un grande inizio

Inizio di stagione scoppiettante per Ludovica Minoli che ieri è stata protagonista di un bellissimo Gran Premio durante il CSI2* di Gorla.

Abbiamo voluto sentire dalla sua viva voce, le impressioni di questo primo periodo dell’anno.

  • Ludovica, due settimane molto più che positive a Gorla, ma non solo …..

In effetti il 2018 è iniziato subito benissimo. Qualche vittoria  vittorie a Manerbio nelle gare più impegnative, di cui tre nello stesso weekend e poi queste due settimane di CSI a Gorla che sono state davvero speciali.

  • Settimana scorsa un secondo posto nella ranking a soli quindici centesimi da Guerdat, questa settimana una vittoria e un terzo posto in Gran Premio dietro Pius Schwizer e Martin Fuchs ….. tanta roba !!

Sono molto contenta. Nel Gran Premio di ieri avrei dovuto forse osare un pelino di più e togliere un tempo nell’ultima dirittura del barrage …. magari avrei preso Martin, non sicuramente Pius che ha stravinto ! Ma ti ripeto, sono contentissima. Ci sono piazzamenti che valgono come delle vittorie, come questo o come quello di settimana scorsa dietro Steve.

  • Queriot e Thara. E poi chi, oltre loro due, ti accompagnerà in questa stagione?

Due nove anni. Jus De Krack, che ha saltato a Gorla ed è andato molto bene e Erasco, che deve ricominciare su percorsi più semplici. Sono due cavalli secondo me molto qualitativi e che hanno le giuste potenzialità per arrivare a saltare delle buone gare. Tutti e due, per un motivo o per l’altro, hanno perso l’anno scorso, quello degli otto e quindi sto andando avanti piano, con un programma di ripresa tecnico/agonistica che permetta loro di esprimersi al meglio.

  • Chi ti sta dando una mano a portare avanti la tua crescita sportiva?

Da un pò di tempo faccio da sola. Non finirò mai di ringraziare Sante Bertolla e Mariano Ossa per tutto ciò che mi hanno dato ed insegnato. Con Mariano poi è stata “costruita” tutta la mia scuderia. Dopo il periodo Young Rider sono rimasta un pò ai margini dei circuiti più impegnativi perchè avevo tutti cavalli giovani e non pronti. Abbiamo lavorato tanto ed ora rieccoci qui. Lavorare sui giovani e portarli avanti è sempre stata la mia passione anche se, inevitabilmente, ogni tanto hai dei momenti di “fermo” sulle gare grosse, per la maturazione dei soggetti in lavoro. Mentre facevo la ricognizione del Gran Premio pensavo che sono fortunata perchè ho in scuderia dei cavalli che quei percorsi possono farli. Queriot in questo momento è quello più competitivo su questi giri e deve “tirare un pò di più la carretta”, ma stanno arrivando anche gli altri.

  • Impegni a breve termine e obiettivi stagionali.

Guarda, sono restia a fare programmazioni precise in quanto non sono mai riuscita a rispettarne una. Non dico che vivo alla giornata, ma non guardo mai a lungo termine. Ora un pò di riposo, poi il CSI3* sempre a Gorla e poi i Campionati Italiani, se i miei cavalli mi diranno che possiamo andarci.

  • Ok, cambiamo la domanda. Desideri stagionali?

Oltre ai Campionati, le solite cose alle quali mirano tutti o quasi i cavalieri. Piazza di Siena, Verona e  qualche uscita all’estero, magari in Coppa, come è successo l’anno scorso a Drammen. Io ho naturalmente dato la mia disponibilità alle trasferte, ora dobbiamo vedere di meritarcele. Ma ti ripeto, tutto dipende da quello che mi diranno i miei cavalli.

Grazie per il tuo tempo Ludovica e complimenti per questo inizio davvero notevole.

Al prossimo podio, magari davanti agli Svizzeri !!

Fabrizio Bonciolini e Susanna Fusco

12 marzo 2018

foto : per gentile concessione di Ludovica Minoli

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *