MONTEFALCO, TAPPA MIPAAF – UN SUCCESSO !!!

Si è conclusa la tappa Mipaaf presso Horses Le Lame (Montefalco, 17/19 giugno). Il comitato organizzatore umbro ha accolto 400 cavalli per le sfide che, da programma, hanno anche coinvolto “gli interessati” alle categorie aggiunte di primo grado e a quelle del Progetto Giovani.

Tre le giornate di gara a disposizione dei giovani cavalieri pronti ad accaparrare il massimo punteggio dal giudice di stile, e dei concorrenti esperti, alle prese con la crescita dei loro giovani cavalli. Un concorso, quello di Montefalco, che ha richiesto la precisione agli ostacoli e la perfezione in sella.

La giornata di domenica ha programmato le due prove clou: il Gran Premio “7 anni” e quello riservato ai 6 anni.

Nel GP dei 6 anni, prova misurata su una 130 a barrage, ha avuto la meglio Uffa del Tavollo (0/0, 32”31), sotto la sella di Kevin Angoli. Seguono: Deja Vu, agli ordini del Caporal Maggiore Scelto Filippo Martini di Cigala (0/0, 32”65) e Fashion di San Patrignano con Andrea Messersì (0/0, 33”26).

Il Gran Premio riservato ai cavalli di 7 anni, categoria 140 mista, si è concluso con la vittoria di Unitè dell’Esercito Italiano, unico doppio netto sotto la sella del Caporal Maggiore Scelto Emanuele Addis. Alle sue spalle, con 0/4, Eta Beta di San Patrignano, che con Nico Lupino ha fermato il cronometro del barrage su 37”68, e Manet, che agli ordini di Mauro Matteucci ha tagliato il fotofinish con il tempo di 40”25.

Questo evento – ha dichiarato Nicola Zampolini – ha riunito un pubblico eterogeneo, legato a 360 gradi al mondo del cavallo: appassionati di allevamento, intere famiglie al seguito dei più giovani e testimoni curiosi. Abbiamo registrato un pienone, ma siamo riusciti a garantire il rispetto degli orari, anche grazie alla clemenza meteorologica”.

E se Zampolini si ritiene soddisfatto, è grande la conferma da parte dei partecipanti.

Campo favoloso – ha dichiarato Kevin Angoli – quanto l’organizzazione. Percorsi idonei per i giovani cavalli, con un ricco parco ostacoli e, al tempo stesso, un occhio di riguardo verso l’ospitalità riservata al pubblico, messa a punto all’insegna del rispetto dei cavalli partecipanti”.

Sulla sua compagna di gara, Uffa del Tavollo, Angoli ha commentato: “cavalla che è con me dal secondo semestre dei 4 anni. Mi ha dato grandi soddisfazioni da quando la monto, dimostrando sempre un’ottima attitudine al salto e molta generosità. Colgo l’occasione per ringraziare il suo proprietario, nonché allevatore, Andrea Palmetti”.

Altrettanto soddisfatto, Emanuele Addis: “Unitè è sotto la mia sella dal periodo dell’ammansimento. E’ nata presso il Ce.Mi.Vet di Grosseto e cresciuta nelle strutture della sezione puledri del CME di Montelibretti. Dopo un inizio agonistico sottotono, ha mostrato grande crescita a partire dai 5 anni. Sono felice oggi, di averle dedicato pazienza, rispettando i suoi tempi di maturazione e per questo ringrazio il Tenente Colonnello Francesco Guarducci, per il supporto e la fiducia”. Sul concorso appena concluso, ha dichiarato: “Bellissimo posto e deliziosa ospitalità”.

(foto di Marco Proli)

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *